PRIMA EDIZIONE

La domanda che più spesso mi viene posta è “in cosa è diversa questa versione rispetto alle altre in commercio?”. Riassumendo, credo che le differenze fondamentali siano quattro.

La prima è che in Wherewolf non esistono due ruoli identici per i giocatori. Persino i contadini, che sono presenti in più copie nel mazzo, hanno una abilità segreta, nota soltanto al Moderatore, che li differenzia. Questo perché, secondo me, a tutti piace l’idea di dare un contributo unico al gioco, che sia possedere una informazione, poter portare a termine un’azione o anche solo modificare il gioco per la propria presenza.

La seconda è che, aumentando il numero di informazioni e di connessioni fra i ruoli, aumenta di conseguenza la parte di ragionamento, logica e deduzione. Anche se la comunicazione, verbale e non verbale, dei giocatori resta sempre fondamentale per guadagnarsi la fiducia degli altri giocatori, la rete di indizi, tracce e informazioni possedute dai giocatori, crea una base deduttiva fondamentale alla base di accuse e difese.

Il terzo è la differenziazione degli obiettivi. Il gioco presenta diversi livelli di complessità a cui poter essere giocato e, più lo si approfondisce, più si creano differenze fra gli obiettivi dei giocatori. Mentre ad un livello base di gioco la contrapposizione rimane un classico lupi contro villaggio, inserendo ruoli e meccaniche più avanzate, diversi giocatori avranno un obiettivo personale parallelo o in sostituzione a quello della propria fazione.

Ultima ma non ultima, Wherewolf è un party game per gamer. Gli appassionati di card games troveranno al suo interno molte meccaniche e molti strumenti nati e collaudati nel mondo dei giochi di carte che servono a rendere più snelle le meccaniche e a creare un gioco più strutturato. Per molti, i party game devono mirare ad un pubblico di non giocatori e rimanere sia semplici che facili per mantenere il loro target. Non per me. Se si cercano party game simili basati sul meccanismo di mafia, il mercato e il web ne sono pieni. Wherewolf si propone di fondere le dinamiche di un gioco di comunicazione con le meccaniche di un card game e, nonostante abbia una livello di gioco base simili a molti altri party game, la vera natura del gioco la si scopre solo giocando alla sua modalità completa.

Wherewolf prima edizione

CONTENUTO

  • 33 carte ruolo
  • 1 carta dei Turni
  • 1 carta delle Icone
  • 1 Carta Biografia
  • 1 Libretto delle Regole